Agevolazione fiscale

La agevolazione fiscale prevista è di massimo 60.000 euro, che corrisponde ad una fornitura massima pari a 92.000 euro posa in opera inclusa. Tutte le spese devono essere sostenute in un arco di tempo che va dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020.

Chi può usufruire della detrazione fiscale? Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti che, a vario titolo, possiedono l’immobile su cui si va a intervenire: Le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni i titolari di diritto reale sull’immobile i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiale gli inquilini coloro che hanno l’immobile in comodato I contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali) Le associazioni tra professionisti Gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale. Le schermature solari per le quali è prevista la detrazione devono essere quelle previste dall’allegato M del D.L. 311: “Schermature solari esterne sistemi che, applicati all’esterno di una superficie vetrata trasparente permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari”.
Scendendo più nel dettaglio, la schermatura solare: deve essere mobile deve esterna alla superficie vetrata.
La detrazione non è applicabile a prodotti posti lontano dalla superficie vetrata (leggi staccato dalla parete). Si riferiscono all’allegato M del D.L. 311 che elenca le norme tecniche EN 13561, EN 13659 e EN 13120: la norma EN 13561 elenca: tende da sole, tende per lucernari, tende per serre, tende a bracci, tende per facciate, tenda da facciata a rullo, tende a veranda, tende a pergola, cappottine, zanzariere e tende antinsetto, schermi solari mobili. la norma EN 13659 elenca: veneziane esterne in alluminio, frangisole, chiusure oscuranti, persiane, scuri, tapparelle, ecc. la norma EN 13120 prevede – CHIUSURE INTERNE-Rulli avvolgibili, veneziane, plissettate, sistemi winter garden, skylighter, verticali.
Per usufruire del bonus si deve pagare ricorrendo al bonifico bancario parlante oppure al credito al consumo, per i privati, o tutti gli altri sistemi di pagamento per le imprese. In quest’ultimo caso il bonifico deve: essere eseguito da chi chiede la detrazione contenere il suo codice fiscale riportare il riferimento della fattura che si sta saldando specificare nella causale il riferimento normativo esatto, ovvero: “schermature solari mobili ai sensi del D.L.311/2006 allegato M

ECOBONUS 50% – OPZIONE SCONTO IN FATTURA Acquistando il prodotto Gibus (pergole a impacchettamento, pergole bioclimatiche e tende da sole) usufruirai di uno sconto immediato in fattura pari al 50% dell’importo massimo detraibile, cedendo il credito d’imposta al rivenditore Gibus Atelier*. L’agevolazione fiscale è di massimo 60.000 euro. Per gli interventi singoli, intesi come non in combinazione con uno degli interventi trainanti, è possibile accedere alla detrazione del 50% per un massimale indicato nell’allegato I della legge n° 77 del 17 luglio 2020 (per le schermature solari stabilito a 230€ al mq, al netto di IVA, prestazioni professionali e opere complementari relative alla installazione e alla messa in opera delle tecnologie).Tutte le spese devono essere sostenute nel periodo 1 gennaio 2021 – 31 dicembre 2021. Possono accedervi sia persone fisiche che persone giuridiche (P.IVA).